Google+ Followers

martedì 18 aprile 2017

La traduzione e i libri illustrati - Intervista all'illustratrice Maria Elena Gonano

Intervista all’illustratrice - artista - scrittrice Maria Elena Gonano - perché la traduzione e l'editoria non sono solo parole.
"Orso" da "Il pianeta del profondo verde" - Jaca Book 1992
Da "Il mio fratellino speciale" - 2009


Maria Elena Gonano è nata nel 1967 ad Monza, dove vive e lavora. Diplomatasi all’Accademia di Belle Arti di Milano, si è poi specializzata nel campo dell’illustrazione divulgativa per ragazzi. Ha iniziato la sua professione illustrando fumetti, libri di divulgazione scientifica e manuali didattici; dal 2002 disegna e scrive per i più piccoli, illustrando anche alcuni testi di suo marito Giovanni, sempre a carattere scientifico. Da sempre preferisce la carta e le tecniche tradizionali, ma negli ultimi dieci anni ha cominciato ad apprezzare e a trovare divertenti anche le tecniche digitali.

Quando hai capito che da grande avresti fatto l’illustratrice ?
"Fin da bambina. Molto piccola iniziai ad "autoprodurmi" in piccoli libri e fumetti illustrati assemblati in casa!"

Puoi spiegarci  i tuoi primi passi nel mondo dell’illustrazione? Hai avuto dei contatti importanti con altri illustratori, autori o editori che ti hanno incoraggiato nel tuo percorso?
"Sono sicuramente grata ad alcuni miei insegnanti di Brera. Anche grazie a loro iniziai la mia "gavetta" nel corso degli ultimi anni di Accademia, lavorando come disegnatrice e renderista prospettica (allora si lavorava ancora a mano, Autocad era quasi da fantascienza!) presso diversi grossi studi di architettura milanesi. Poi ebbi la fortuna di lavorare per Walt Disney (sul mensile Star Dance) e Corrierino pubblicando i fumetti del mio personaggio "Carlotta" (http://unangolopercarlotta.blogspot.it/2013/05/bentornata-carlotta.html), e infine approdai all'illustrazione vera e propria (il vero mio sogno) collaborando con Jaca Book a bellissime collane di divulgazione scientifica per ragazzi, a tema ecologico. Qui una descrizione di quei primi anni di lavoro: http://mariaelenagonano.blogspot.fr/2012/12/illustratori-come-charlies-angels.html - Ho un affettuoso ricordo e grande stima della mia prima Art Director, Caterina Longanesi, alla quale devo sicuramente molto per quanto ha saputo spronarmi a migliorare sempre.
Da qualche anno lavoro principalmente per i maggiori Editori di Editoria scolastica."

Quando devi tradurre in immagini una storia, come procedi? Esiste una sorta di linguaggio che traspone le parole/idee in immagini in diverse lingue ? Ad esempio, se devi illustrare uno stato d’animo utilizzi sempre le medesime tecniche, colori, grafismi?
"Anzitutto leggo e rileggo il testo più volte, cercando di andare "oltre" le parole a meno che non sia espressamente richiesta un'illustrazione didascalica. Se dovessi illustrare un racconto cercherei di evocare, tramite l'immagine, le sensazione provate nella lettura. I linguaggi sono infiniti, e così le tecniche possono essere le più diverse, ma sicuramente esistono "codici" basilari che portano il lettore ad associare un immagine ad un determinato stato d'animo. È chiaro, ad esempio, che colori cupi difficilmente si associano a sensazioni lievi e viceversa."

Nessun commento: