Google+ Followers

sabato 7 settembre 2013

Attenzione ai metodi italiani per ottenere uno sconto su fattura

In periodo di crisi, in Italia se ne inventano proprio di tutti i colori, noi traduttori professionali e agenzie di traduzioni siamo spesso coinvolti in questo circolo vizioso e sovente cadiamo vittime di aziende che, “causa forze maggiori” o vizio incarnato, inventano subdole strategie per non pagare o non onorare interamente le prestazioni  a loro fornite.

La più frequente è il reclamo presentato dopo alcune settimane, derivato dal ritrovamento di un refuso: è vero che ‘errare humanum est’ e teoricamente non vi dovrebbero essere errori in traduzioni realizzate da professionisti , ma è altrettanto plausibile che una piccola svista possa capitare a chiunque, perfino ad un secondo rilettore al quale è assegnata la revisione di un testo tradotto e verificato già da un primo traduttore.

Il mercato costringe pero’ a ridurre drasticamente le tariffe applicabili e con margini strettissimi non si puo’ operare con la medesima ‘tranquillità’ e precisione che con tariffe adeguate.

Un altro metodo diffuso è la proposta ‘Vi paghiamo la fattura al 50% perché siamo in crisi e stiamo per chiudere bottega’:   le aziende (anche note S.p.A.) utilizzano un avvocato in qualità di rappresentante della loro azienda che, prentandosi, comunica di essere stato messo al corrente di tutta la corrispondenza relativa al rilancio fatture, trafila “dolorosa” che puo’ durare oltre sei mesi....

Ecco un esempio di classico “fregatura” semi-legalizzata perché è proprio un ‘rappresentante della legge’ che si adopera la meschino inganno. ‘L’improvvisa tegolata’ puo’ avvenire in questi termini : ‘Alla luce della situazione economica generale unitamente alla grave crisi finanziaria che ha coinvolto in modo particolare il settore "XXXX", il mio assistito e' giunto alla determinazione di cessare l'attivita' tant'e' vero che - mio tramite - si sta proponendo e raccogliendo da parte dei fornitori adesione al pagamento del 50% della sorte capitale in un'unica soluzione (sconto forzato).....

A tal proposito, il pagamento viene effettuato ai sensi dell'art.XXX comma X lett.d) L.F. nel rispetto della par condicio creditorum  (cosaaa???) e conseguentemente, garantito da un'eventuale azione revocatoria, poiche' contrariamente, non e' possibile offrire altra e/o diversa garanzia....’,  ovvero ‘cerco una scusa con il mio avvocato per ottenere uno sconto del 50%’.....

In realtà se una azienda è veramente sul bordo del fallimento, non paga affatto i suoi fornitori perché prima deve onorare altri debiti  prioritari (imposte, salari dipendenti ,ecc). Non è l’avvocato che gestisce le pratiche di cessazione dell’attività, ma il mandatario giudiziario della liquidazione dell’azienda.

Mi vergogno un po’ in quanto italiana di questi episodi ormai ricorrenti: a prescindere dalla crisi economica ritengo infatti che l’onestà  e l’onorabilità sono un valori sempre da rispettare.

giovedì 5 settembre 2013

Traduttori francesi che parlano solo inglese - C.V. falsi in vero calo?

Sono lieta di informare tutti coloro che gentilmente e con grande pazienza mi seguono su questo blog che, dalla pubblicazione dell'ultimo post "Esempio di CV più che sospetto : Qualified French Translator Profile" martedi 3 settembre 2013 il tasso di ricezione da parte mia di questi assurde proposte di collaborazione ha subito un drastico calo.

Si direbbe che, con grande probabilità, le persone implicate nell'azione truffaldina di inventare false identità (traduttori professionali dalla certificata esperienza) siano in qualche modo venute a conoscenza della mia denuncia.

Il collega David che opera nella reclutamento di traduttori tecnici presso la medesima agenzia di traduzioni, mi conferma la tendenza. Purtroppo non ho ancora avuto nessun riscontro da parte di altre agenzie italiane e francesi, ma mi auguro che nei prossimi giorni i colleghi concorrenti sciolgano ogni indugio e mi contattino per esprimere il loro disappunto riguardo all'increscioso fenomeno - potremmo cosi' insieme verificare il grado di gravità e frequenza degli episodi.

Vi saluto tutti.

Elisabetta Bertinotti -  Foto qu sotto:
 
Vorrei che spariscano tutti i ghost translators!!!


martedì 3 settembre 2013

Esempio di CV più che sospetto : Qualified French Translator Profile

Ecco una "e-conversazione" con un traduttore falso e maldestro - giudicate voi.

Sent: Monday, September 02, 2013 3:40 PM
To: ebertinotti@lipsie.com
Subject: Qualified French Translator Profile
 
Hi,
My name is XXXX. I am a native speaker of both French and English and I am able to translate with equal ease from and to both languages.
I say that I can translate about 3000 words per day and my rate is 0,075Euro per word.

Specialization fields are: art, culture, literature, creative writing, fashion, politics, economy, social sciences, international relations, technology, web localizationand internet.

Please find attached to this e-mail a copy of my CV that details my past experiences.

I look forward to hearing from you.
Thank you for your consideration.

XXXX
La mia domanda un po' ironica ma giustificata
From: Elisabetta Bertinotti
Sent: Monday, September 02, 2013 4:22 PM
Subject: Re: Qualified French Translator Profile
Bonjour XXXX - Par hasard - vous faites partis des traducteurs "français" qui ne répondent pas en français?
Cordialement

From:
Sent: Monday, September 02, 2013 4:23 PM
To: Elisabetta Bertinotti
Subject: Re: Qualified French Translator Profile
Risposta convincente del traduttore impostore.

I am french translator.
Un pizzico di humour non guasta mai!!!!!

From: Elisabetta Bertinotti
Sent: Monday, September 02, 2013 4:33 PM
To: xxxxx
Subject: Re: Qualified French Translator Profile

Yes of course and  I'm the President of US ! Stop spamming!
--------------------------------------------
Elisabetta Bertinotti
Project Manager
Lipsie Languages  Traduction-IN
32, bd Albert 1er - 06600 Antibes - FRANCE
Tel:(+33/0).4.37.26.24.28 - Mob:(+33/0).6.75.47.05.00