Google+ Followers

giovedì 29 agosto 2013

ATTENZIONE AL FENOMENO DEI CV DEI FALSI TRADUTTORI!!!

In quanto Product Manager e responsabile HR di un’agenzia di traduzioni internazionale mi sento in dovere di denunciare un fenomeno di enorme gravità  che si sta manifestando nel nostro settore.
Ricevo da oltre 6 mesi almeno 20 CV alla settimana di traduttori, spesso di madrelingua francese o perfettamente bilingui, specializzati in traduzioni dall’inglese. Fin qui nulla di male – ma andando più in profondità è facile accorgersi che dietro a questi presunti professionisti della traduzione è nascosta una “combricola” di pochi impostori che probabilmente non fanno altro che rubare o inventare  false identità, persone specializzate in differenti settori della traduzione – dalle esperienze qualificanti per aziende ed enti prestigiosi – formazioni linguistiche di altissimo profilo....
Quando, per una prima valutazione delle candidature gli viene chiesto di rispondere  all'email nella lingua di Molière, rispondono solo in un inglese, spesso zoppicante, inventando scuse ridicole per non comunicare in lingua francese.
Come è plausibile che un traduttore francese, qualificato, non possa rispondere semplicemente nella sua lingua naturale?
Questo cosa significa?
E’ ovvio che vi sono delle persone in rete che fanno dello spamming  e che cercano di truffare agenzie inesperte o personale di aziende in cerca di traduttori abili e reattivi. Le loro tariffe non sono neppure attrattive, ma si allineano a quelle dei traduttori francesi che sono tra le più elevate in Europa. I traduttori italiani vorrebbero con piacere applicare i prezzi offerti da questi sedicenti traduttori d’oltralpe.
Ma, quale rete di truffatori sta dietro a questo fenomeno? Gente che passa i testi in Google translate e poi li fa rivedere da un francese o da qualcuno che conosca un poco questa lingua?

Cosa accade se si abbocca incautamene alla loro offerta di servizi?
Perché il fenomeno si verifica specialmente in questa combinazione linguistica?
Come combattere questi spammer della traduzione freelance? Come stanarli?
Proprio oggi 29 agosto il mio collega ha testato 20 di questi CV sospetti e tutti – ossia il 100% ha risposto solo in inglese, dando proprio l’impressione che il francese non fosse affatto la loro lingua madre. Lui richiedeva semplicemente più informazioni e verificava la veridicità dei dati, proponendo come primo approccio un incontro telefonico e un invio di traduzione di test. Una volta messa in dubbio la l'autenticità di uno di questi, non gli sono arrivate più risposte. Solo una presunta persona ha risposto in un francese assai dubbio dicendo che per i momento era occupato in altri progetti di traduzione.
Il mio è un appello serio, diretto ad altre persone che lavorano in questo settore, in Italia o in Europa, in particolare nel reclutamento di personale qualificato.
Sarebbe il caso di denunciare questi individui: sono certa che con gli indirizzi IP comunicati ad un ente responsabile si potrebbe fare un po’ di pulizia .... 
STOP al FENOMENO dei CV dei TRADUTTORI FRANCESI FALSI!!!!

lunedì 26 agosto 2013

Il traduttore legale giusto


Profilo ideale del traduttore legale
Il traduttore dovrebbe avere sempre una formazione giuridica. Se purtroppo si arrivasse ad una controversia legale, probabilità non certo remota nel caso di testi di natura giuridica, è necessario prendere seriamente in considerazione un costo maggiorato di almeno il 40% rispetto ad una traduzione realizzata da un traduttore professionale, ma non giurista. Inoltre, il traduttore giurista ha come dovere imprescindibile di tradurre unicamente verso la propria lingua madre e verso un sistema giuridico che conosca perfettamente.

Norme vigenti e garanzie
Bisogna assicurarsi che l’agenzia ed il traduttore prescelto seguano delle norme metodologiche precise, che coincidano con  quelle stipulate per le procedure FF EN 15038 (normative specifiche ai servizi di traduzione emanati nel 2006, che concentrano il loro interesse sull’implementazione dei servizi e sulla gestione delle risorse). Inoltre, è’ totalmente indispensabile che il fornitore sia in grado di comunicare una copia della sua attestazione di responsabilità civile professionale nel caso venga richiesto un servizio di traduzione giuridica.

Leadtime
Tempi di consegna ‘express’ esigono in questa specifica area traduttiva, delle tariffe maggiorate almeno del 25% rispetto ad un servizi fornito con tempistiche “medie” (2.500 parole tradotte al giorno). Per quanto concerne la gestione delle urgenze, le agenzie di traduzione che trattano testi giuridici hanno una capacità superiore nel repartire il lavoro rispetto al singolo professionista freelance, fornendo, servizi di qualità in tempi sensibilmente ristretti.  Tuttavia, dopo un lavoro cosidetto “collettivo” è necessario un processo di armonizzazione per evitare l’effetto ‘patchwork’ derivato dell’impiego di diversi traduttori, fase finale che allungherà ovviamente i tempi di consegna.

Saper dire di no non vuol dire perdere un cliente

Il fornitore onesto e professionale deve essere capace di rifiutare un lavoro per ragioni di mancanza di disponibilità o per competenze insufficienti in un settore specifico – di fatto non è possibile coprire tutti i settori del business anche se si possieda un team di traduttori professionali di oltre 1.000 elementi. E’ uno dei principi di affidabilità grazie a cui è possibile verificare la serietà di un’agenzia di traduzioni.

Traduttori giurati
Si dicono testi assermentati, giurati o certificati secondo conformità, quelle traduzioni officiali realizzate da traduttori esperti giudiziari, che vengono utilizzate come documentazione da fornire, in alcuni casi specifici, alle differenti ammnistrazioni locali o governative.  In alcuni casi l’elenco dei traduttori che detengono questo titolo sono disponibili al pubblico presso le corti di appello dei differenti tribunali anche in Italia.

Valutare le referenze
I provider devono poter fornire i nominativi di certe tipologie di clienti chiave (aziende, studi di avvocati, commercialisti, studi di revisione, ecc.) che potranno essere contattati per  assicurarsi della qualità del lavoro effettuato per loro.  Diffidatevi  dai fornitori che comunicano, come esempio, documenti legali già realizzati per altri clienti. Tale attitudine è ovviamente considerata illegale perché viola i principi della privacy e rappresenta un pessimo “biglietto da visita” dello studio e del modo in cui gestisce la sicurezza e la riservatezza dei dati ed informazioni affidati.

Stile e leggibilità
Se è vero che in numerosissimi settori, l’esercizio della traduzione debba favorire lo stile e la fluidità, la traduzione giuridica è sicuramente un’eccezione: la traduzione legale deve privilegiare la precisione e totale affidabilità.
Versione su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=WI6GQ_Qfd6o